top of page
Cerca

Tipi di macchie di pigmento e scolorimento della pelle

Aggiornamento: 26 set 2023

La melanina è un pigmento che dona alla pelle il suo colore ed è prodotta da speciali cellule della pelle. La produzione di melanina è compromessa quando queste cellule sono danneggiate o malate.

Alcune malattie della pigmentazione colpiscono solo una piccola parte della pelle, mentre altre possono interessare tutto il corpo.

Macchie di pigmento e scolorimento della pelle
Macchie di pigmento e scolorimento della pelle

Se il tuo corpo produce troppa melanina, la tua pelle può scurirsi o addirittura avere un colorito della pelle non uniforme e macchie scure in punti diversi. La gravidanza, le malattie della pelle e l'eccessiva esposizione al sole possono causare una produzione irregolare di melanina, portando a una serie di problemi della pelle, tra cui scolorimento e tono della pelle non uniforme.


Tipi di discromie cutanee / macchie di pigmento

Di seguito è riportato un elenco dei tipi più comuni di disturbi della pigmentazione della pelle e alcune delle opzioni di trattamento disponibili:


1. Tonalità della pelle non uniforme

Cos'è il tono della pelle non uniforme?

Il tono della pelle non uniforme (macchie di pigmento), noto anche come iperpigmentazione, è uno scurimento irregolare della pelle che deriva da una varietà di cause, tra cui stress, esposizione al sole e inquinamento. La causa è un'aumentata produzione di melanina, il pigmento che determina il colore della pelle e dei capelli. Le macchie scure e le imperfezioni che ne derivano sono comunemente percepite come "pelle invecchiata" e possono farti sembrare più vecchio.


Come trattare il tono della pelle non uniforme?

Per correggere il tono della pelle irregolare e tornare a una pelle più sana, è necessario seguire una routine di cura della pelle che includa prodotti per la cura della pelle per correggere le macchie pigmentarie. Non dimenticare di pulire e idratare la pelle ogni giorno, esfoliare, esfoliare e utilizzare la protezione solare.


2. Iperpigmentazione post-infiammatoria

Cos'è l'iperpigmentazione post-infiammatoria?

L'iperpigmentazione post-infiammatoria, nota anche come ipermelanosi, è causata da una sovrapproduzione di melanina in seguito all'infiammazione. La pigmentazione post-infiammatoria è una pigmentazione transitoria che si verifica dopo una lesione cutanea (ad esempio, un'ustione) o una condizione infiammatoria (ad esempio, dermatite, infezione). È più comune nelle persone con la pelle più scura (vedi Dermatologia etnica). La melanosi acquisita è un altro nome per la pigmentazione post-infiammatoria.


Come viene trattata l'iperpigmentazione post-infiammatoria?

Sono disponibili vari trattamenti topici per schiarire/sbiancare le lesioni iperpigmentate nell'iperpigmentazione post-infiammatoria dell'epidermide, ad es. B. Crema di vitamina C, creme di corticosteroidi e bucce di acido glicolico per citarne alcuni. Mentre i peeling chimici, i trattamenti laser e la terapia con luce pulsata intensa (IPL) possono aiutare con la pigmentazione epidermica, possono anche aggravarla ferendo l'epidermide. È importante utilizzare quotidianamente una protezione solare ad ampio spettro con un SPF di 50 o superiore per prevenire l'oscuramento indotto dai raggi UV. Il camuffamento cosmetico è un'opzione.


3. Melasma

Cos'è il melasma?

Il melasma di solito si presenta come chiazze di pigmento sul viso, che vanno dal marrone scuro al grigio-marrone. Durante la gravidanza, questa è nota come maschera della gravidanza. Si ritiene che il melasma sia causato dall'esposizione al sole, dagli ormoni e dalle pillole anticoncezionali.


Come viene trattato il melasma?

Il melasma può essere prevenuto utilizzando la protezione solare ed evitando l'esposizione al sole. Trattamenti su prescrizione come l'idrochinone e la tretinoina possono anche essere usati per schiarire le macchie. Sono possibili anche peeling chimici e terapia laser.


4. Danni alla pelle che portano alla perdita di pigmentazione

Cos'è il danno cutaneo?

Quando la tua pelle è danneggiata da traumi fisici come ulcere, vesciche, ustioni o infezioni, la pelle potrebbe non essere in grado di ripristinare parte del pigmento nelle aree interessate. Le aree interessate sono generalmente chiaramente visibili e sbiadiscono nel tempo.


Come vengono trattate le cicatrici da trauma?

Lo scolorimento post-infiammatorio e post-traumatico leggero può essere trattato con creme e sieri sviluppati dermatologicamente per ridurre la comparsa di cicatrici e scolorimento. Sono anche possibili trattamenti laser medici per ridurre la comparsa di gravi cicatrici.


Sia che tu soffra di pigmentazione e/o scolorimento della pelle, sotto forma di cicatrici da acne, macchie bianche sulla pelle, macchie scure sul viso, macchie rosse sulla pelle, eruzioni cutanee, ecc., è sempre meglio avere un routine di cura della pelle che tratta la tua pelle con la cura che merita.


Assicurati che i prodotti che scegli per la tua routine di cura della pelle siano sicuri e supportati da studi clinici, come ad esempio B. i prodotti dermatologici di IMAGE Skincare, ZO Skin Health, Sesderma, Heliocare, Endocare o NEOSTRATA contro la pigmentazione e lo scolorimento.


Puoi trovare i migliori prodotti la cui efficacia è stata dimostrata negli studi qui.


In sintesi, qualsiasi cambiamento nel tono della pelle può essere allarmante o sconcertante. È naturale sentirsi preoccupati o frustrati quando si ha a che fare con danni alla pelle o con una condizione cronica della pelle. Se hai bisogno di ulteriore aiuto, non esitare a contattare il tuo medico o terapista.



3 visualizzazioni0 commenti

Commentaires

Noté 0 étoile sur 5.
Pas encore de note

Ajouter une note